Online il Bando per il Servizio Civile Universale del 2024 e del 2025

 

Online il Bando per il Servizio Civile Universale del 2024-2025

Indice:

 

Aggiornamento:

La scadenza del bando per l'anno 2024 è stata prorogata al 22 febbraio ore 14 

 

Cos'è il Servizio Civile Universale?

Il Servizio Civile in Italia è stato istituito nel 1972 come alternativa al servizio militare obbligatorio. Quell'anno, venne promulgata una legge che consentiva ai giovani di adempiere al dovere di difesa della patria, come previsto dalla Costituzione, attraverso un impegno civile.

In seguito alle esperienze degli obiettori di coscienza che sfruttavano questa opportunità, nel 2001 fu creato il Servizio Civile Nazionale per uomini e donne. Questo programma chiede ai giovani di dedicarsi a diverse aree di utilità sociale, come l'assistenza socio-sanitaria, l'educazione, la valorizzazione del patrimonio artistico-culturale e la tutela dell'ambiente.

Con la riforma del Terzo Settore del 2017, il Servizio Civile Nazionale è stato rinominato Servizio Civile Universale. L'aggettivo "universale" sottolinea l'obiettivo, ancora valido, di rendere il servizio accessibile a tutti. Ciò implica l'intento di finanziare e mettere a disposizione un numero di posizioni di servizio civile in linea con le richieste annue, che si attestano a circa 100.000 negli ultimi bandi.

A seconda del progetto, i volontari possono impegnarsi per circa 25-30 ore settimanali, con una durata complessiva del servizio variabile tra 8 e 12 mesi. Questo periodo comprende la formazione iniziale e un tutoraggio finale, accompagnato da incontri sull'orientamento al mercato del lavoro per valorizzare le competenze e le esperienze acquisite.

 

Il nuovo Bando del Servizio Civile per il 2024/2025

Il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale ha annunciato il lancio del nuovo bando di servizio civile universale per l'edizione 2024/2025. Il bando è finalizzato alla selezione di 52.236 operatori volontari destinati ad essere impiegati in progetti connessi a programmi di intervento a livello nazionale ed internazionale.

Nel dettaglio, 51.132 operatori volontari saranno destinati a 2.023 progetti in Italia, distribuiti su 328 programmi di intervento, mentre 1.104 operatori volontari avranno la possibilità di partecipare a 160 progetti all'estero, appartenenti a 30 diversi programmi di intervento.

 

Requisiti e modalità di partecipazione

Possono presentare domanda di partecipazione alla selezione i giovani in possesso della cittadinanza italiana, oppure di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea (oppure di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia), che hanno compiuto il diciottesimo anno di età e non hanno superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda.

La partecipazione alla selezione richiede di individuare preliminarmente il progetto di Servizio Civile Universale a cui si desidera partecipare. Per consultare l'elenco dei progetti in Italia e all'estero, è possibile avvalersi del motore di ricerca "Scegli il tuo progetto in Italia" e "Scegli il tuo progetto all'estero". Al fine di ottenere ulteriori dettagli sul progetto prescelto, vi raccomandiamo di visitare la home page dell'ente titolare.

Non sono richieste competenze linguistiche particolari, ma in caso di candidatura per un progetto all’estero è necessaria una buona padronanza della lingua richiesta dall'organizzazione per lo svolgimento del lavoro.

 

Durata e condizioni del Servizio

La durata dei progetti di Servizio Civile Universale è compresa tra 8 e 12 mesi, con un impegno settimanale di 25 ore. La distribuzione delle ore può variare, con un monte ore annuo compreso tra le 765 e le 1.145, in base alla durata del progetto. Gli operatori volontari selezionati sottoscrivono un contratto con il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, che stabilisce l'importo mensile dell'assegno pari a € 507,30.

 

Come partecipare

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e per il servizio civile . Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 22 febbraio 2024.

 

Tempistiche per la selezione

I tempi che trascorrono tra la presentazione della domanda e l'avvio del servizio possono variare considerevolmente da un progetto all'altro, anche perché non dipendono esclusivamente dall'ente organizzatore.

Solitamente sono fissati quattro diversi scaglioni di partenza. Ogni ente coinvolto selezionerà uno di questi scaglioni per iniziare a lavorare con i propri volontari.

Una volta scelto uno scaglione di partenza, l'ente dovrà completare il processo di selezione dei volontari e inviare l'intera documentazione al Dipartimento entro la data stabilita. Pertanto, risulta utile, prima di presentare la domanda, informarsi presso l'ente sull'eventuale scaglione di partenza prescelto, considerando che il periodo del servizio potrebbe influenzare la decisione di partecipare al progetto.

 

Consigli per la candidatura

Al momento della presentazione della domanda, dovrete rispondere ad alcune domande. Per quanto riguarda le domande aperte, vi consigliamo di informarvi sull'ente del progetto per cui intendete candidarvi ed evidenziare ciò che è più affine con le vostre precedenti esperienze ed i vostri studi.

Vi verrà chiesto inoltre quale sia la vostra esperienza con l'ente per il quale vi state candidando, con il contesto ed il settore del progetto. Assicuratevi di fornire una descrizione dettagliata di tutte le vostre esperienze, comprese quelle informali, che siano simili o coerenti con le attività previste dal progetto. In particolare, se avete già effettuato attività di volontariato, vi consigliamo di evidenziarle.

È importante far emergere le motivazioni per cui avete scelto quel progetto rispetto agli altri. Nel caso in cui verrete pre-selezionati, seguirà un colloquio con l'ente promotore del progetto, che valuterà la vostra candidatura. Cercate di dimostrare nel colloquio le vostre conoscenze sul progetto per cui avete applicato.

 

Esito della selezione ed alternative al bando del Servizio Civile 2024

Dalla selezione si può risultare: “idoneo selezionato”, “idoneo non selezionato”, quando l’ente ti ha dato una valutazione positiva ma non arrivi abbastanza in alto in graduatoria in base ai posti disponibili, e “non idoneo”, se non raggiungi il punteggio minimo dell’ente.

Se risulti idoneo non selezionato, l’organizzazione per il quale ti sei candidato potrebbe contattarti comunque per un'altra sede del progetto o altri paesi in cui svolge altri progetto di Servizio Civile. Nel caso in cui un candidato idoneo che è stato selezionato dovesse ritirarsi, potreste essere richiamati fino a tre mesi dopo l’avvio del progetto.

Nel caso in cui non doveste essere selezionati per il bando di servizio civile del 2024, ci sono alcune alternative di cui vi abbiamo parlato in questo articolo.

Vi invitiamo a leggere il bando per tutte le informazioni più dettagliate

Alternative al Servizio Civile Universale 2024