Servizio civile universale per l’accompagnamento di invalidi e ciechi

 

Servizio Civile Universale per l'accompagnamento di invalidi e ciechi

Indice:

 

Servizio Civile: Volontari al Fianco di Invalidi e Ciechi

Il Ministero delle Politiche Giovanili ha lanciato un nuovo bando per la selezione di 753 operatori volontari destinati a progetti di Servizio Civile Universale, focalizzati all'accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili. Un'importante opportunità per i giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni che desiderano dedicare un anno della loro vita come volontari al servizio di iniziative dal grande impatto sociale. Il Servizio Civile è un'esperienza unica, che va oltre la semplice assistenza fisica. Attraverso 70 progetti mirati, i volontari avranno l'opportunità di offrire supporto personalizzato ad invalidi e ciechi. Questo non solo include l'assistenza nella mobilità e l'accompagnamento quotidiano, ma si estende anche all'inclusione sociale e alla promozione dei valori fondamentali della Repubblica italiana.

 

Requisiti e modalità di partecipazione

I giovani interessati devono avere cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell'Unione Europea, oppure possono provenire da un Paese extra Unione Europea, purché siano regolarmente soggiornanti in Italia. Inoltre, i candidati devono avere tra i 18 e i 28 anni (non devono aver compiuto 29 anni al momento della presentazione della domanda) e devono possedere specifici requisiti morali e legali, come indicati nel bando. Per partecipare, i giovani devono prima di tutto selezionare uno dei 70 progetti presenti nel bando e decidere per quale di questi fare domanda. Trovate il bando aggiornato sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale

 

Durata e condizioni del Servizio

I progetti hanno una durata di 12 mesi, con un impegno settimanale di 25 ore oppure con un monte ore annuo di 1125 ore. Gli operatori volontari riceveranno un assegno mensile di € 507,30 e saranno coperti da un'assicurazione per i rischi connessi allo svolgimento del servizio. Inoltre, se il periodo di servizio civile dovesse tenersi in un comune diverso da quello di residenza dell'operatorio volontario, saranno previsti dei rimborsi per i costi sostenuti per il viaggio di andata e di ritorno.

La data di avvio del servizio civile per gli operatori volontari varia a seconda del progetto, e viene stabilita tenendo conto del termine delle procedure di selezione e di compilazione delle graduatorie da parte di ciascun Ente titolare del progetto. In ogni caso, il periodo di servizio civile dovrà iniziare entro e non oltre il 4 aprile 2024. 

Non possono presentare domanda i giovani che al momento della pubblicazione del bando hanno rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo con l’ente titolare del progetto, oppure abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti. Sono esclusi anche i volontari che hanno già prestato o stanno prestando servizio civile nazionale o universale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista. 

 

Come partecipare e selezione dei progetti

Per partecipare, i giovani devono individuare il progetto di Servizio Civile Universale utilizzando il motore di ricerca fornito sul sito ufficiale del Servizio Civile. Le domande devono essere presentate esclusivamente attraverso la piattaforma online, disponibile su https://domandaonline.serviziocivile.it

La data limite per la presentazione delle domande è fissata alle ore 14:00 del 22 dicembre 2023.